Guida per fotografi e instagrammers a caccia di ispirazione

Il polpo sbattuto

Immortala un pescatore mentre scaglia con violenza – sbatte, nel gergo locale – un polpo [appena pescato] sugli scogli o sui blocchi di pietra in riva al mare. Un gesto duro, particolarmente cruento, che rende il polpo tenero e facilmente commestibile. Anche crudo.

Le signore delle orecchiette a Bari Vecchia

Sin dalle prime ore del giorno, le massaie baresi prendono posto davanti ai loro tavolieri nelle stradine della città vecchia. Un’abitudine casalinga divenuta di pubblico dominio ben prima dell’avvento dei social network.

Lampioni sul Lungomare

Una luce soffusa illumina le romantiche passeggiate sul Lungomare. La lunga sequenza di lampioni, a perdita d’occhio, che affianca il profilo del mare è fra gli emblemi più fotografati della città.

Sognando Cassano

Ancora oggi, tanti ragazzini scendono per strada con pallone e maglietta del Bari, fra saracinesche abbassate, pareti in tufo bianco e linee tracciate per terra con i gessetti, pronti a sfidarsi in agguerritissime partite all’ultimo goal. O all’ultimo vetro rotto.

La tela del pescatore

Curvi, concentrati sul movimento delle mani, intenti nella tessitura di una resistente rete a tramaglio. La pazienza è la cifra caratteriale di ogni pescatore, al largo o nei riti preparatori prima di salpare.